mercoledì 7 gennaio 2009

Candida ripresa

Ecco chi ho incontrato nel cortile della scuola quando ho permesso ai
miei allievi una ricreazione anticipata...
Per non turbare gli animi buoni e sensibili di chi legge evito di
descrivere cosa si poteva vedere pochi minuti dopo.

Più tardi, nonostante la triste fine del pupazzo che attanagliava i
miei sentimenti, mi sono lasciato trasportare dalla bellezza del
panorama durante la discesa dal Ceneri: la pianura dormiva sotto una
soffice coperta che rendeva tutto calmo ed immobile, i rami degli
alberi erano avvolti da un candido mantello e in lontananza il blu del
cielo cercava di riportare un po' di colore in questo bianco e grigio
paesaggio invernale.
Non c'è che dire, davvero suggestivo ;-)

2 commenti:

  1. Wow ma che sensibilità e che belle parole che usi... dev'essere stato veramente unico... io non sono ancora riuscito a finire il mio blog... sarà per domani :) a presto!

    RispondiElimina
  2. beh, a me interessa sapere che fine ha fatto il pupazzo.. :P
    Francy

    RispondiElimina