venerdì 24 aprile 2009

C'era una volta...

... la primavera.

Questa mattina sono stato svegliato dal rumore della pioggia e,
seppure questo possa essere noioso, è un fenomeno di per sé normale
per la stagione.
Uscendo di casa con la giacca jeans mi sono velocemente reso conto che
sarebbe stato preferibile indossare un indumento che tenesse più caldo
(ma non avevo voglia di rincasare a fare il cambio d'abito); questa
sensazione si è resa ancora più viva durante l'attesa del treno a
Giubiasco...
Il "ritorno" dell'inverno viene poi amplificato osservando le cime
delle montagne, dove, intorno ai mille metri, è ancora caduta la neve
(nelle foto si dovrebbe riuscire a scorgere questa spolverata).

E per fortuna siamo a fine aprile :(

2 commenti:

  1. OK, lo ammetto: anche se mi piace il freddo, l'allegria primaverile di questi ultimi giorni non mi dispiaceva (anche perché i pollini mi davano una certa tregua). Lato positivo di tutto questo: almeno da noi in ufficio non si muore di caldo...

    E speriamo che almeno per domani torni il bel tempo, altrimenti non si vola! Uff...

    RispondiElimina
  2. Cavoli penso sia la prima volta nella mia vita (anche se non è difficile) che a St-Bartélemy faccia bellissimo e in ticino brutto... e penso invece che non sia proprio la prima volta che desidererei cmq essere in ticino sdraiato in camera mia a guardare fuori dalla finestra mentre fuori piove =)

    RispondiElimina