sabato 18 aprile 2009

Mini-vacanza a Londra

Approfittando delle vacanze di Pasqua ci siamo dedicati qualche giorno di shopping e relax in quel di Londra.

Purtroppo l'inizio non è stato molto promettente: infatti oseremmo dire che la prima mezza giornata si potrebbe anche quasi dimenticarla... Il passeggero vicino a Milijan sul volo verso London City gli si è quasi praticamente addormentato addosso; il giro turistico sui bus rossi a due piani si è rivelato essere sì l'originale, ma anche particolarmente lento, incolonnato e un tantino noioso; il giro sul London Eye (che non abbiamo fatto) è stato guastato dall'arrivo della foschia e delle nuvole; lo shopping su Oxford Street è stato svolto (o meglio, non svolto) nella parte sbagliata della via, dove i negozi non erano quelli che ci aspettavamo; e infine, la carne del (turistico) steak house "Aberdeen" era trooooppo cotta. Fortunatamente l'albergo era confortevole (anche se un po' fuori dal centro) e un mini-tour in quel di Soho è stato comunque interessante.


La seconda e la terza giornata sono invece state all'altezza delle aspettative, nonostante una meteo very british che ha reso un po' cupa la città. Qui di seguito ecco alcuni appunti di viaggio:
  • itinerario pedestre dal quartiere More London (dove c'era il nostro albergo) fino alla zona di St. Mary Axe (quartiere con architettura moderna), passando dal Tower Bridge e dalla Tower of London
  • visita ai Cabinet War Rooms dell'Imperial War Museum (il rifugio dove Churchill e i suoi ministri hanno pianificato le battaglie della 2. guerra mondiale), passando dapprima davanti alla zona di Westminster, dove si trovano il parlamento, il Big Ben e la Westminster Abbey
  • shopping presso: Selfridges, Armani Exchange, Abercrombie & Fitch, Carnaby Street (che non è un negozio ma un'intera via) e Harrods
  • serata "bars" in Soho con Neno che ci ha raggiunti da Cambridge e che ringraziamo per la compagnia
  • visita alla Regina (che vi saluta) con Neno
  • code sulla Jubilee Line in attesa del metro che era in ritardo
  • pause e snack presso Starbucks e EAT.



Purtroppo il tempo a disposizione e la meteo non ci hanno permesso di fare ulteriori attività tipiche che la città offre, come passeggiare nei parchi, ruotare su London Eye, navigare sul Tamigi e visitare la Tate Gallery. Vorrà dire che si dovrà tornare un'altra volta.

Ora vi lasciamo alla foto gallery, che come sempre rende meglio l'idea (anche delle cose che abbiamo dimenticato di scrivere). E per i più interessati all'aviazione rimandiamo al post con alcuni filmati ripresa dall'interno degli aerei.

5 commenti:

  1. Un po' di malinconia... C'ero anch'io un po' di tempo fa, e oltre che negozi non ho visto, cavolacci!

    RispondiElimina
  2. Bene bene ;) l'importante è che vi sia rimasto qcs di positivo.
    In quanto al cibo, oramai è risaputo che negli UK non sono molto esperti, questo l'abbiamo notato anche nel ristorante italiano in SOHO... Ma pensate io che ci mangio tutti i giorni :s ahah...
    Vi ringrazio, mi ha fatto molto piacere, è da molto che non vedevo facce conosciute ;)
    Riguardo al tempo, siete stati sfortunati, è stata la prima volta che ho trovato pioggia a Londra. Ma fortunatamente non abbiamo dovuto aprire gli umbrella ;)
    Dopo avervi lasciato partire, io sono passato da Abercrombie & Fitch e da Carnaby St. ;) ho apprezato :D
    A presto!

    RispondiElimina
  3. Cavoli è un peccato... =) pensavo che passaste un paio di giorni di relax e che vi sareste divertiti in santa pace... =( Beh almeno un pochino avete potuto godere della città... un po' di schiopping non fa mai male hehe (SchIopping sì hehehe).
    ;)

    RispondiElimina
  4. Ma guarda che ci siamo divertiti :-) è solo il primo pomeriggio che è stato un po' sfortunato, eheh... sì, e lo schIopping fa sempre bene!

    RispondiElimina
  5. Tra l'altro vedete se vi arrivano commenti sulle foto in picasa? io no... cmq ve ne ho lasciato uno con un paio di domandine ;)

    RispondiElimina