venerdì 8 maggio 2009

Non c'è due senza tre

Speriamo che questo modo di dire non si avveri, almeno per quello che concerne le mie esperienze ferroviarie.



Ieri mi trovavo sul treno tra Lamone e Bellinzona ed i minuti di ritardo si sono accumulati sempre più. All'altezza di Rivera ho incrociato un convoglio fermo ed una volta rincasato ho letto questa notizia:

Questo pomeriggio poco prima delle 16.30, l'autista di un autocarro stava transitando sotto il sottopassaggio ferroviario nei pressi del campo di calcio di Bironico, in direzione di Rivera. Per cause da determinare, il braccio meccanico che teneva ferma una baracca da cantiere trasportata sull'autocarro è rimasto incastrato sopra il ponte.
Il gancio del braccio meccanico è finito sui binari e un treno che circolava in direzione sud non è riuscito ad evitare l'urto che ha causato ingenti danni al convoglio ed al binario nord-sud.
Nessuno della trentina di passeggeri a bordo del treno èrimasto ferito. Per contro il traffico ferroviario è stato deviato sull'altro binario, quello rimasto intatto, fa sapere la polizia cantonale ticinese.


Ticinonews


Oggi, invece, il treno Bellinzona - Locarno si è fermato a Giubiasco e il macchinista ha comunicato che avrebbe "saltato" la stazione di Cadenazzo. Una volta passati da quella stazione, dal finestrino si potevano notare numerosi automezzi dei pompieri sul piazzale dei posteggi e la strada cantonale che passa lì vicina era completamente sbarrata al traffico. Una volta giunti a Locarno, poi, è stato comunicato che a Cadenazzo c'è stato un incidente chimico e qui sotto riporto la notizia dei media:

L'allarme è scattato attorno alle 16:15. Il Centro Soccorso chimico di Bellinzona è stato chiamato a causa della fuoriuscita di una sostanza tossica ed esplosiva da un vagone su un binario di una ditta privata nei pressi della stazione Cargo di Cadenazzo.
Pompieri, Croce Verde di Bellinzona e polizia si sono precipitati sul posto. Vista la pericolosità della sostaza la polizia ha completamente isolato la zona ed ha allontanato le persone nelle vicinanze della stazione, sia dai luoghi pubblici che da quelli privati.
La sostanza è fuoriscita a causa di un buco in un bidone. Il vagone è stato chiuso e sono in corso gli accertamenti per stabilire l’esatta natura della sostanza.
L'incidente sta causando grossissimi disagi al traffico. La strada cantonale che collega Bellinzona a Locarno è stata sbarrata in diversi punti ed il traffico è deviato verso gli altri assi della regione, per esempio verso Gudo e Sementina. I treni inoltre non si fermano più alla stazione di Cadenazzo.


Ticinonews

E la prossima volta cosa succederà??? Spero solo che i miei treni restino sempre e comunque indenni, eheh.

4 commenti:

  1. Wow.. cerca di evitare i treni sfigati neh! ;) ahah...

    Non so se ricordi quella volta che son venuto a Lugano al cinema con voi.. che il mio treno stava prendendo fuoco :D lol

    Siccome i prezzi dei biglietti non sono aumentati se lo possono permettere, no?!? :S

    Shauuuuu ;)

    RispondiElimina
  2. P.S. almeno in quelle descritte da te... le FFS non han colpa ;)

    RispondiElimina
  3. Evviva le FFS e il miglior sevizio ferroviario del mondo :-) ehehehe
    Cmq bella la foto dell' ICN!!!

    RispondiElimina
  4. Vero, bella la foto dell'ICN. Merito di... google images ;)

    RispondiElimina