lunedì 17 agosto 2009

Ali Kebap

Può dormire sonni tranquilli chi paventava l'islamizzazione della
Svizzera, il numero di Kebappari non supererà quello dei grotti;
costine e bratwurst non sono minacciati da altre pietanze...
Come altri osservatori socioecopsicopedapubblicitari avevano previsto,
la campagna del temuto Ali (o Alì) non è altro che un segno tangibile
dell'efficacia della cartellonistica pubblicitaria.

:)

Nessun commento:

Posta un commento