domenica 7 marzo 2010

Ginevra 2010: "Top & Flop"

Dopo cinque anni di pausa, ecco che siamo ritornati a visitare uno degli eventi per ogni appassionato di quattro ruote: il salone dell'auto di Ginevra.
Quello che ci ha impressionato al primo colpo d'occhio, a parte il numero di persone che forse avevamo rimosso dalla mente, era la luminosità degli stand che davano una sensazione di calore e di accoglienza che non ricordavamo.

Oltre ad una breve carrellata di alcune immagini che Manuel è riuscito a scattare tra la bolgia, ecco quelle che sono le autovetture che maggiormente ci hanno colpito, nel bene e nel male…

Piacevoli sorprese, non necessariamente in anteprima (in rigoroso ordine alfabetico e non di emozionalità, non che poi sconvolgiamo qualche persona): Alfa Romeo Giulietta, Aston Martin DBS convertible "UB 2010", Aston Martin Rapide, Audi A1 (frontale e interni), Audi A8, Audi RS5, Audi R8 spider 5.2 V10, BMW Z4 sDrive 35is, Bugatti Veyron Grand Sport, Mercedes SLS, Peugeot RCZ, Porsche new Cayenne, Range Rover Sport, Rolls Royce Ghost, VW Golf R (di cui è stata richiesta una prova su strada), VW Polo GTI, VW new Touareg, Volvo S60.

Modelli che lasciano l'amaro in bocca: Aston Martin Cygnet, Audi A1 (dimensioni e posteriore), Bmw X1, Jaguar XJ, Lexus CT 200h, Mini Crossman, Peugeot BB1, VW Amarok.

Il nostro finesettimana è stato anche contraddistinto da una capatina in quel di Zurigo e qui cogliamo l'occasione per nuovamente ringraziare Giana e Marsel per averci accolti nella loro dimora.
Culturalmente abbiamo avuto modo di visitare Hönggerberg e i suoi padiglioni politecnici, mentre culinariamente non possiamo non segnalare la gustosa cena al ristorante Il Pulcino a Niederdorf ed il pranzo odierno presso il fast-food di pesce Nordsee in Hauptbahnhof.

E per i curios*…, no, non abbiamo ancora trovato la sostituta alla nostra attuale autovettura

1 commento:

  1. Grazie a voi per la compagnia :)
    Io come al solito ho prediletto le ormai indescrivibili Aston Martin, e la fantastica BMW Z4 sDrive. Per il resto, non ho trovato niente che emergesse più di tanto dalla massa e che mi colpisse il cuore... Andrà meglio fra qualche anno ;)

    RispondiElimina